Via libera in Stabilità ai contributi per le alluvioni 2013-2015

“Con il via libera del Consiglio dei Ministri di oggi diventa operativa la norma contenuta nella Legge di Stabilità per il 2016 che, per la prima volta,riconosce in modo omogeneo su tutto il territorio nazionale un contributo ai cittadini e alle imprese danneggiati dagli eventi calamitosi e alluvionali che si sono verificati tra il 2013 e il 2015.” – informa così con una nota la deputata del Partito Democratico Cristina Bargero.

“La Stabilità per il 2016, infatti, ha stanziato un importo molto rilevante (fino a un massimo di 1,5 miliardi dieuro) per intervenire con contributi in favore di quanti siano stati colpiti. – continua nel dettaglio Bargero – Si tratta di una riforma complessiva della gestione della post emergenza, che completa il percorso già avviato dal Governo Letta.”

“Il procedimento richiede due fasi, una prima di raccolta delle richieste di risarcimentocorredate da apposita documentazione e una seconda, che consiste nell’erogazione del contributo attraverso il meccanismo della cessione del credito d’imposta.”

“Sono state stabilite idonee e distinte tempistiche – conclude la deputata Dem – per l’attuazione delle diverse fasi relative agli interventi per il patrimonio abitativo privato e alle attività economiche e produttive. Per le abitazioni private il limite è di 90 giorni, mentre per le attività produttive è di 180 giorni. Infine per gli eventi calamitosi per i quali la ricognizione dell’impatto finanziario dei danni non è ancora è stata completata, si potrà procedere, per l’anno 2017 e seguenti, nell’ambito delle risorse disponibili, con le medesime modalità della presente deliberazione.”

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*