Sblocca Italia: ho presentato due emendamenti per escludere dal Patto di Stabilità le bonifiche da amianto

Ho presentato due emendamenti al Decreto Sblocca Italia per escludere dal Patto di Stabilità le spese relative alle bonifiche da amianto.

È assurdo – sottolinea Cristina Bargero – che il comune di Casale Monferrato, pur avendo le disponibilità finanziarie derivanti da finanziamenti statali ad hoc – non possa utilizzare tali risorse.
L’emendamento, che prende spunto  dal Piano interministeriale amianto predisposto nella passata legislatura, si allarga a tutta la casistica dei siti nazionali inquinati da amianto e individua  alcune modalità attraverso le quali agevolare gli enti pubblici che hanno in proprietà beni immobiliari inquinati da amianto e non ancora bonificati, nell’intervento di completamento delle bonifiche stesse, nelle more delle poste eventualmente disponibili nel bilancio dello Stato individua una clausola di salvaguardia degli enti locali, nell’eventualità di passaggio al loro demanio di beni demaniali oggi appartenenti allo Stato, che mette a carico di quest’ultimo le risorse necessarie alla bonifica. L’altro emendamento presentato – che richiede una minore copertura finanziaria – vuole escludere dal patto di stabilità le sole bonifiche per il comune di Casale Monferrato.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*