Premiati i futuri geometri dell’Istituto “Leardi” di Casale Monferrato

ROMA – Mercoledì 4 Giugno, presso la Sala Polifunzionale di Palazzo Chigi, sede della Presidenza del Consiglio dei Ministri, si è tenuto l’evento conclusivo della 2a edizione del Progetto “I Futuri Geometri progettano l’accessibilità”.

Il Progetto è stato promosso da FIABA Onlus per il corrente anno scolastico ed ha visto la partecipazione di una trentina di Istituti Tecnici per Geometri di tutta Italia.

L’Istituto Superiore Statale “Leardi” ha partecipato al concorso con un interessante progetto di riqualificazione di una porzione d’area verde urbana destinata ai giochi per tutti i bambini, compresi i portatori di disabilità. Hanno ritirato il riconoscimento gli studenti della 5aA Geometri, autori del progetto, accompagnati dagli insegnanti Giovanni Caprioglio, Paolo Ceresa e Raffaella Imarisio.

All’evento erano presenti diverse personalità in rappresentanza delle Istituzioni: il dott. Giuseppe Trieste, presidente di FIABA Onlus, il dott. Raffaele Ciambrone della Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione del MIUR, il Sen. Maurizio Gasparri, vicepresidente di Palazzo Madama ed una rappresentanza del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, della Cassa Italiana di Previdenza ed Assistenza dei Geometri e dell’ANCE e l’on. Cristina Bargero che ha incontrato la delegazione casalese.

Come sottolinea la prof.ssa Imarisio, “con questa esperienza gli studenti hanno potuto confrontarsi con le procedure reali del loro mestiere, avvalendosi dell’aiuto e dell’esperienza di professori e tecnici, acquisendo così un bagaglio di conoscenze ed esperienze necessarie all’esercizio della loro professione. Gli elaborati progettuali prodotti saranno poi a disposizione delle amministrazioni locali, che ne potranno disporre per migliorare la fruibilità del loro territorio, diffondendo così su tutto il territorio italiano degli esempi di progettazione innovativa e accessibile replicabili anche in altri contesti”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*