Interrogazione ai Ministeri dell’Intero e della Giustizia sulla propaganda incitante al razzismo a Casale Monferrato

BARGERO e FIANO —Al Ministro dell’interno, al Ministro della giustizia. — Per sapere – premesso che:
durante la campagna elettorale per il ballottaggio delle elezioni amministrative nel Comune di Casale Monferrato nella notte tra il 4 e il 5 giugno 2014 si sono verificati episodi spiacevoli essendo stati affissi ad alcuni palazzi della città materiali che invitando a votare il candidato di centrodestra, sindaco uscente, Giorgio Demezzi, contenevano elementi di incitamento al razzismo, contenenti la scritta: «Vuoi un siriano ospite a casa tua? Vota Titti Palazzetti», con un implicito riferimento alla drammatica vicenda dei profughi di Lampedusa – :se siano state avviate indagini in ordine all’episodio, che, ad avviso degli interroganti, nulla ha a che vedere con la normale campagna elettorale politica e che appare piuttosto come una forma di incitamento al razzismo e se non intendano assumere iniziative normative volte a rendere più rigorose le sanzioni rispetto a casi quali quello evidenziato in premessa.

Qui il link dell’interrogazione. http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_17/showXhtml.Asp?idAtto=19595&stile=7&highLight=1&paroleContenute=%27INTERROGAZIONE+A+RISPOSTA+SCRITTA%27

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*