Facciamo chiarezza sulla Storia dell’Arte e sulle bufale che girano in rete

Negli ultimi giorni in rete è circolata una clamorosa bufala che ha fatto giustamente discutere

Facciamo un po’ di chiarezza

Le ore di storia dell’arte sono state ridotte (non eliminate) con la riforma Gelmini del 2010. Sono invece stati aboliti gli istituti d’arte, nei nuovi licei artistici ne sono state ridotte le ore, è stata eliminata dai bienni dei licei classici e linguistici e dagli indirizzi di Turismo e Grafica degli Istituti tecnici professionali. Tuttavia sostenere che la Storia dell’Arte sia stata abolita è, quindi, falso. Nell’Ottobre 2013 in Commissione cultura sono stati presentati diversi emendamenti che proponevano di introdurre una maggiorazione dell’orario di diverse discipline tra cui anche storia dell’arte (ma anche diritto, economia, educazione motoria, etc). L’unico di questi che è stato approvato riguardava la Geografia, perché lì c’era obiettivamente un problema di eliminazione di una materia.
Il PD si è contestualmente impegnato a rivedere l’impianto complessivo della riforma e della programmazione scolastica, senza interventi estemporanei, ma reperendo le risorse necessarie per un intervento serio.

Ora però sorge una domanda: perché la protesta è scoppiata solo oggi e non 6 anni fa in occasione dell’approvazione della riforma Gelmini?

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*