Eternit-Bis: tra attese e nuovi sviluppi.

In questi giorni si è appreso che la Procura di Torino ha deciso di inserire altri 116 nuovi casi di morte per amianto (di cui 98 legati allo stabilimento di Casale Monferrato) nel processo Eternit-bis.

In attesa della pronuncia della Corte Costituzionale, dunque, la magistratura inquirente continua alacremente a sviluppare l’impianto accusatorio nei confronti di Schmidheiny: cosa che, dopo la sentenza del 20 novembre scorso e dopo il rinvio alla Corte Costituzionale dello scorso luglio, sta a dimostrare come le istituzioni non si siano dimenticate della piaga dell’amianto.

Una piaga che, come del resto si era già intuito ma che sta emergendo anche nell’inchiesta, non riguarda solo il Monferrato ma anche gli altri stabilimenti Eternit in Italia (Siracusa) e nel mondo (Svizzera e Brasile). Proprio gli stabilimenti siciliani e svizzeri sono stati presi in considerazione nel nuovo filone delle indagini che vede coinvolto, oltre a Stephan Schmidheiny, anche il fratello Thomas.

Queste le ultime novità di una vicenda che continua a svilupparsi, è bene ricordarlo, anche sulla pelle dei casalesi. Oltre alla fiducia nei confronti del lavoro della Procura, dunque, bisogna attendere la pronuncia della Corte Costituzionale consapevoli del fatto che, al di là delle sentenze, la battaglia per avere giustizia continuerà.

2 Commenti

  1. Questo disastro non deve essere dimenticato! Io c’ero nel 1958 a protestare perché mettessero almeno i filtri.
    La società diceva che costavano troppo.
    I morti costavano meno!
    E ora potrebbero essere tutti assolti la vergogna continua! !!

    • Franco non sarà dimenticato, te lo assicuro! è impossibile dimenticare quanto successo: dobbiamo ricordarlo sempre e lottare per cercare di avere la giustizia che la nostra gente merita. Non solo: bisogna evitare che queste tragedie possano ripetersi. E su questo sono convinta che la PdL sui reati ambientali votata in Parlamento sia una conquista importante.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*