Conclusa positivamente la situazione dei lavoratori della FN di Bosco Marengo

Si è conclusa positivamente  la vicenda dei 13 dipendenti della “FN – Nuove tecnologie e servizi avanzati” di Bosco Marengo, su cui più volte avevo sollecitato l’intervento del Governo.

I dipendenti saranno tutti riassorbiti dalla Nucleco, un’azienda che si occupa della gestione di rifiuti radioattivi e che è sostanzialmente di proprietà pubblica: il 60% delle azioni è in capo alla Sogin, il restante 40% all’Enea.


Dei 13 ormai ex dipendenti FN, la maggior parte rimarranno a lavorare nello stabilimento di Bosco Marengo. Alcuni invece saranno dirottati su Trino e su Caorso.

In linea di massima, verranno anche mantenuti inquadramento, retribuzione e specializzazione.

L’accordo tra Enea e Sogin è stato raggiunto grazie all’intervento del  Ministero dello Sviluppo Economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*