ARMENIA RITIRI FORZE ARMATE DA AZERBAIGIAN

Roma, 5 lug – “E’ molto doloroso apprendere oggi che un’altra giovanissima vita è rimasta senza futuro a causa di tanta crudeltà, nel silenzio di molti organi di stampa che ben poco dicono del conflitto tra Armenia ed Azerbaigian ancora pienamente attivo. Una bambina di due anni è stata uccisa dalle forze armate dell’Armenia che ancora occupano i territori dell’Azerbaigian nonostante esistano molti documenti internazionali e ben 4 risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, che impongono il ritiro dell’Armenia dai territori occupati dell’Azerbaigian e il ritorno dei profughi azerbaigiani alle loro terre, risoluzioni costantemente ignorate dall’Armenia. Auspichiamo che l’Armenia ritiri al più presto le sue forze armate dai territori occupati e la smetta di ingannare la comunità internazionale. Lo stesso Governo italiano, anche in previsione del suo ruolo alla presidenza Osce del prossimo anno, deve operare in questa direzione, quella di una pace duratura, attraverso negoziati costruttivi”

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*